Io ti vedo (Oce)

Non mi serve guardarti

per sapere che ci sei.

 

E a te?

 

In questa nebbia

vedo il respiro

farsi di vetro.

 

I gesti quasi rabbiosi

per tagliare l’aria

mi fanno male.

 

Mi fai male tu.

 

Voltati pure

dall’altra parte.

 

Ci sarà sempre un suono

un luogo

un dito, un braccio,

che ti diranno di me.

 

Oppure no.

 

Ma anche nel niente

qualche volta

mi risponderai.

Oce

Annunci

Informazioni su oceania2013

Non cerco lettori, ma se l'Infinito vi ha portato su queste pagine, come ha condotto qui anche me, siate i benvenuti!
Questa voce è stata pubblicata in Seconda persona singolare. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...